Nel corso dello sviluppo il bambino può trovarsi in difficoltà a rispondere adeguatamente alle richieste dei contesti quotidiani per ragioni diverse che possono dipendere dalle sue caratteristiche innate (difficoltà cognitive, di apprendimento, caratteristiche temperamentali) o da modificazioni della situazione familiare o scolastica.

Soprattutto in concomitanza di CAMBIAMENTI importanti e significativi (ingresso al nido o ai diversi ordini di scuola, nella famiglia in presenza di lutti o separazioni, nell’ambiente esterno alla struttura familiare) possono presentarsi segnali di disagio da parte dei bambini

Questi segnali possono manifestarsi attraverso comportamenti oppositivi o aggressivi, disturbi del sonno o dell’alimentazione, difficoltà del controllo sfinterico (enuresi, encopresi), calo del rendimento scolastico, chiusura nelle relazioni con gli adulti o con i coetanei.

Quando tali situazioni non si risolvono in tempi brevi e il DISAGIO si prolunga può essere utile rivolgersi a professionisti di psicologia infantile al fine di richiedere una consultazione clinica in modo da aiutare il bambino, i suoi genitori e i suoi insegnanti a individuare il tipo di difficoltà e ad attribuirgli un significato, ricostruendo poi una situazione di equilibrio

AREA 0-5 ANNI

DSA – DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO

DISTURBI DEL LINGUAGGIO

DISTURBO DI APPRENDIMENTO NON VERBALE

COORDINAZIONE MOTORIA

PSICOTERAPIA

STRABISMO E OCCHIO PIGRO

VISUAL THERAPY TRAINING AREA